Sei un Professionista Sanitario e vuoi sapere cosa possiamo fare per i tuoi pazienti?

Cos'è l'alluce valgo?

L’alluce valgo è una patologia del piede che colpisce numerose persone, soprattutto donne. Si tratta di una malattia invalidante, le cui cause non sono del tutto sconosciute anche se la sua manifestazione è spesso legata ad un fattore di ereditarietà familiare ed un suo aggravamento può essere influenzato dall’utilizzo di scarpe non adeguate.
Consiste in una progressiva sub lussazione della prima articolazione metetarso-falangea. Il suo percorso nell’arco di anni può subire diversi stadi evolutivi.
La deviazione dell’alluce verso le altre dita del piede è il principale sintomo della patologia.
La malattia si presenta con la formazione della cosiddetta “cipolla” cioè di una protuberanza ossea.
Ottimi risultati si posso ottenere nelle prime fasi della patologia quando i gradi della deviazione non sono ancora gravi.

Cause e Sintomi

Le cause principali della formazione dell’alluce valgo sono di due tipi: congenite o acquisite.
Si parla di causa congenita quando la formazione dell’alluce valgo può essere ricondotta alla forma della testa metatarsale, a fattori familiari o connessi all’anatomia del piede.
Da considerarsi anche nelle acquisite problematiche reumatiche, neurologiche ecc.
Nella maggior parte dei casi è dovuto principalmente ad un problema meccanico quali a calzature sbagliate o appoggio sbagliato, parlando però sempre di veri e propri piedi predisposti.
I sintomi sono dolore sulla zona chiamata barbaramente della ‘’cipolla’’ che dipendono principalmente nella maggior parte dei casi ma non sempre, dallo sfregamento con delle calzature non adatte o troppo a punta stretta.
Si possono creare borsiti, arrossamenti, calli e col tempo anche piccole ulcere se trascurati.
Successivamente il dolore potrà comparire nella parte posteriore del piede, sulla caviglia, mal di schiena per l’appoggio sbagliato del piede o addirittura nei casi più gravi può causare problemi di deambulazione.

Curiosità

Qualche dato interessante: il 40% delle donne oggi in Italia soffre della problematica dell’alluce valgo, la fascia d’età più colpita va dai 40 ai 60 anni.
Questi sono i dati SIOT (società italiana ortopedia e traumatologia) che nelle sue linee guida ha pubblicato che l’alluce valgo è la problematica più comune e più diffusa del piede.
Gli uomini hanno un rapporto di 1 a 10 rispetto alle donne quindi un uomo ogni 10 donne.
Credo fortemente che una diagnosi precoce e una prevenzione adeguata sia alla base per evitare il peggioramento dell’alluce valgo. Sarebbe necessaria una diagnosi di un professionista del settore perché le considerazioni da fare sono molteplici essendo diverse le cause e le tipologie di alluce valgo.
Esistono comunque forme giovanili che si manifestano già intorno ai 20-25 anni e forme anche in età avanzata.
Pochi studi sono stati fatti sui trattamenti conservativi dell’alluce valgo.

Trattiamo il Dolore

Ci sono molti metodi per trattare il dolore, ma prima bisognerà capire bene che tipo di dolore è, da quanto tempo tempo si presente e quante volte è comparso nell’arco degli anni o dei mesi.
Una diagnosi accurata sarà alla base di qualsiasi trattamento.
Tra le varie soluzioni per trattare il dolore possiamo trovare i divaricatori in silicone, o quelli notturni con stecche rigide.
Solite pomate antinfiammatorie o antinfiammatori per via orale…
Uno dei problemi principali del dolore ricorrente è che se trascurato potrà, oltre che peggiorare la condizione dell’alluce valgo, peggiorare anche le condizioni dell’intero sistema corpo.
Inevitabilmente si andranno a creare compensi che col passare del tempo sarà difficile andare a togliere.
Nella fase iniziale della patologia spesso i sintomi non si avvertono, possono essere poco persistenti o occasionali , ma se questa fase iniziale viene trascurata col passare del tempo, i dolori diventano sempre più frequenti e cronici peggioreranno col passare del tempo, Indossare alcuni tipi di calzatura non adatte porterà sicuramente ad un peggioramento del dolore.

Gli Approfondimenti degli Esperti